Sabina Magrini

Annunci

Laureata in Lettere (Università degli Studi di Roma, “La Sapienza”, 1993), si è diplomata al corso biennale di Paleografia greca presso la Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica (1994) e alla Scuola di Specializzazione per conservatori di beni archivistici e librari della civiltà monastica (Università degli Studi di Cassino, 1997); ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Paleografia greca e latina (Università degli Studi di Roma, “La Sapienza”, 2000).

Sabina Magrini (foto courtesy: Marco Vasini copyright – vasinimarco@libero.it)

È nei ruoli del Ministero per i Beni e le Attività Culturali come Bibliotecario Direttore dal 1999 e quale Dirigente dal 2010.

Attualmente dirige il Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l’Emilia Romagna.

Ha avuto esperienze di insegnamento presso l’Università degli Studi di Chieti (2003). I suoi articoli di carattere biblioteconomico, pubblicati in riviste di carattere professionale (Biblioteche Oggi, Digitalia, Accademie e Biblioteche d’Italia), vertono perlopiù sulla organizzazione e gestione di banche dati relative al materiale manoscritto; le sue ricerche e pubblicazioni relative alla storia del libro riguardano principalmente l’evoluzione delle forme scrittorie e della produzione libraria tra XI e XIV secolo in ambito Occidentale.

Tra i suoi saggi più recenti vanno annoverati gli articoli pubblicati in riviste internazionali quali Codices Manuscripti (2005), Manuscripta (2007), e nella raccolta Form and Function in the Late Medieval Bible, edito da R. Gameson e pubblicato da Brill nella collana Manuscript World (2013).

Interviene alla Giornata CNBA 2015 introducendo il contributo Dal libro alla mappa… e ritorno: il collegamento tra Catalogo e cartografia dei beni architettonici in Emilia-Romagna come esempio di collaborazione per la valorizzazione di Ilaria Di Cocco.

Annunci