Team Rhome

RhOME_FIRMA_compatto

Team RhOME è la squadra dell’Università degli Studi di Roma Tre che ha rappresentato l’Italia a Solar Decathlon Europe 2014 a Versailles, la competizione internazionale di architettura sostenibile. Il team ha ottenuto il primo posto assoluto, vincendo contro squadre provenienti da tutto il mondo.

L’avventura del team RhOME ha dimostrato che l’Italia può fare la differenza nel campo dell’innovazione e della sostenibilità. Mettendo a sinergia innovazione e tradizione la squadra è riuscita a progettare e poi costruire un prototipo di casa ad energia positiva mettendo in campo un gran numero di aziende Made in Italy. Saranno illustrati i punti forti del progetto portato a Versailles e dei suoi risvolti nel panorama italiano, per edilizia pubblica e privata.

1338727981407178

Rhome is the team of the University of Roma Tre who represented Italy at the Solar Decathlon Europe 2014 in Versailles, the international competition for sustainable architecture. The team took the overall first place, winning against teams from all over the world.

The adventure of team Rhome showed that Italy can make a difference in the field of innovation and sustainability. With synergy between innovation and tradition, the team was able to design and then to build a positive energy house fielding a large number of companies Made in Italy. The speech describes the strengths of the project led to Versailles and its implications in the Italian construction sector, public and private.

Annunci

Sostenibilità e ricerca contemporanea per l’architettura delle biblioteche

Sostenibilità e ricerca contemporanea per l’architettura delle biblioteche

Speaker: Sabrina Leone

Abstract 

Il contributo propone una ricognizione dei progetti della contemporaneità maggiormente significativi per l’ambito di approfondimento, essa è volta a tratteggiare, anche attraverso la successione delle immagini, la produzione più recente relativa al tema delle biblioteche in rapporto alla questione ambientale.

I progetti selezionati comprendono interventi di riuso virtuoso e singolare di strutture esistenti, ed eventuali ampliamenti e integrazioni alle stesse costruzioni, oppure la configurazione e realizzazione di nuovi impianti; il fattore che li accomuna è l’attenzione al problema ambientale e alla questione della sostenibilità nella sua accezione più ampia.

L’obiettivo del contributo è quello di restituire un quadro delle molte declinazioni progettuali che emergono da questa ricognizione capace di evidenziare come lo specifico approccio costituisca una nuova opportunità di sviluppo e ricerca, anche creativa, per l’ambito disciplinare.

Sabrina Leone

Sabrina Leone

Sabrina Leone, Architetto, è attualmente Professore a contratto e Assegnista di ricerca presso la Sapienza Università di Roma, Facoltà di Architettura, DiAP–Dipartimento di Architettura e Progetto; Dottore di ricerca dal 2006 in Composizione Architettonica-Teorie dell’Architettura, titolo conseguito presso la Facoltà di Architettura, Sapienza Università di Roma; membro dell’Unità di Ricerca Architettura Progetto Innovazione del DiAP.

Sul tema del progetto delle biblioteche ha pubblicato: Renzo Piano Building Workshop – Ampliamento Morgan Library, New York, USA’, in G. Spirito, (a cura di), Eco Strutture. Forme di un’architettura sostenibile, Edizioni White Star, Vercelli 2009; ‘Il progetto nella città consolidata tra natura e artificio: la Biblioteca Municipale Jume Fuster in Barcellona (2001-05)’, in «Metamorfosi Quaderni di Architettura» n.64/2007; ‘La ricerca contemporanea per l’architettura delle biblioteche universitarie’, in «A&A», n.31/2013, Palombi Editore, Roma, 2013. Ha inoltre partecipato alla pubblicazione L. De Licio, Manuale di Progettazione – Biblioteche, Mancosu Editore, Roma 2007 con i contributi su: Centro culturale e Biblioteca Civica, Torino (Italia); Biblioteca di Senigallia (Italia); Biblioteca Jaume Fuster, Barcellona (Spagna); Biblioteca Vila de Gracia Barcellona (Spagna); Biblioteca della Facoltà Pompeu Fabra, Barcellona (Spagna); Biblioteca di Seattle (USA); Biblioteca e mediateca di Sendai (Giappone).

Sui temi della sostenibilità, in particolare del recupero architettonico e della trasformazione urbana, ha pubblicato: ‘Riduci/Riusa/Ricicla’, in «Planum-The European Journal of Planning» n.27/2013; Trasformazione qualitativa. Tra le scale del progetto e nel rapporto fra uomo, suo comportamento e intorno’, in «Monogaph.it» n.5/2013; Oggetti architettonici. Architettura città trasformazione, Palombi, Roma 2012; ‘Riattivare il tessuto urbano della città consolidata. Ripensare strategie di progetto e scale di intervento per le sfide del XXI secolo’, in «A&A» n.28/2012; ‘RecycleArch’, in Terranova A., Spirito G., Leone S., Spita S., Ecostrutture. Forme di un’architettura sostenibile, White Star, Vercelli 2009; Ri-costruzioni, Ri-significazioni, Gangemi, Roma 2004.