Antonella Agnoli

Entula - Festival letterario diffuso - Neoneli - Antonella Agnoli - ©alecani 2013 - all rights reserved - info at alecani@gmail.com

Entula – Festival letterario diffuso – Neoneli – Antonella Agnoli – ©alecani 2013 – all rights reserved – info at alecani@gmail.com

Antonella Agnoli è un nome noto alle colleghe e ai colleghi bibliotecari. Attualmente membro del Cda dell’Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna e Presidente della Fondazione Federiciana di Fano
Ha concepito la Biblioteca San Giovanni di Pesaro e collaborato al progetto scientifico-culturale di numerose biblioteche italiane. Lavora con architetti ed enti locali per la progettazione di spazi e servizi bibliotecari e per la formazione del personale. È autrice di La biblioteca che vorrei (2013) Caro sindaco, parliamo di biblioteche (2011), Le piazze del sapere (2009), La biblioteca per ragazzi (1999).

Annunci

Sabrina Leone

Sabrina Leone

Sabrina Leone, Architetto, è attualmente Professore a contratto e Assegnista di ricerca presso la Sapienza Università di Roma, Facoltà di Architettura, DiAP–Dipartimento di Architettura e Progetto; Dottore di ricerca dal 2006 in Composizione Architettonica-Teorie dell’Architettura, titolo conseguito presso la Facoltà di Architettura, Sapienza Università di Roma; membro dell’Unità di Ricerca Architettura Progetto Innovazione del DiAP.

Sul tema del progetto delle biblioteche ha pubblicato: Renzo Piano Building Workshop – Ampliamento Morgan Library, New York, USA’, in G. Spirito, (a cura di), Eco Strutture. Forme di un’architettura sostenibile, Edizioni White Star, Vercelli 2009; ‘Il progetto nella città consolidata tra natura e artificio: la Biblioteca Municipale Jume Fuster in Barcellona (2001-05)’, in «Metamorfosi Quaderni di Architettura» n.64/2007; ‘La ricerca contemporanea per l’architettura delle biblioteche universitarie’, in «A&A», n.31/2013, Palombi Editore, Roma, 2013. Ha inoltre partecipato alla pubblicazione L. De Licio, Manuale di Progettazione – Biblioteche, Mancosu Editore, Roma 2007 con i contributi su: Centro culturale e Biblioteca Civica, Torino (Italia); Biblioteca di Senigallia (Italia); Biblioteca Jaume Fuster, Barcellona (Spagna); Biblioteca Vila de Gracia Barcellona (Spagna); Biblioteca della Facoltà Pompeu Fabra, Barcellona (Spagna); Biblioteca di Seattle (USA); Biblioteca e mediateca di Sendai (Giappone).

Sui temi della sostenibilità, in particolare del recupero architettonico e della trasformazione urbana, ha pubblicato: ‘Riduci/Riusa/Ricicla’, in «Planum-The European Journal of Planning» n.27/2013; Trasformazione qualitativa. Tra le scale del progetto e nel rapporto fra uomo, suo comportamento e intorno’, in «Monogaph.it» n.5/2013; Oggetti architettonici. Architettura città trasformazione, Palombi, Roma 2012; ‘Riattivare il tessuto urbano della città consolidata. Ripensare strategie di progetto e scale di intervento per le sfide del XXI secolo’, in «A&A» n.28/2012; ‘RecycleArch’, in Terranova A., Spirito G., Leone S., Spita S., Ecostrutture. Forme di un’architettura sostenibile, White Star, Vercelli 2009; Ri-costruzioni, Ri-significazioni, Gangemi, Roma 2004.

Klaus U. Werner

Klaus-U-Werner

Klaus Ulrich Werner

Resumé: Klaus Ulrich Werner (born in 1956) is a library director at the Freie Universitaet Berlin. University Degree in Library and Information Science, Ph.D. He served as Academic librarian at several University libraries of Freie Universität Berlin (1991-2000) as well as project manager for the “Philologische Bibliothek” called “The Berlin Brain” designed by Lord Norman Foster (opened in 2005), head librarian since then. He is member of the commission for library and archive building guidelines of the German Institute for Standardization (DIN). He has published various books and articles on library building and equipment and on library management and serves as consultant in various library topics, in particular library building, reorganization and change management. His latest publication is a book about “The Green Library. The challenge of environmental sustainability”.

http://www.geisteswissenschaften.fu-berlin.de/bibliotheken/mitarbeiter/werner/index.html

International publications, papers, lectures & workshops
2014:
Libraries as learning space – and as a place, where everyone likes to be. National Library of Vietnam. Hanoi (Vietnam).
Restructuring the library: modern and contemporary techniques in redesigning libraries. 4th National Congress of Special Libraries of the Philippines. Baguio City (Philippines).
Bibliotheca sem barreiras – o acesso fisico, social e cultural. Bibliothecas – Seminário Internacional: O papel da biblioteca e da leitura no desenvolviemento da sociedade. Porto Alegre (Brasil).
A biblioteca como lugar de aprendiazagem no sécolo XXI. UFC, Fortalezza (Brasil).
2013:
Libraries as Green Buildings. Designing and managing an environmentally sustainable library in Germany. Low Carbon Earth Summit-2013. Xian (China).
“Dear Architect, …” – A Librarians View. In: European Libraries Now. WA World Architecture 273 (03/2013), Beijing: Tsinghua University. S. 18-19.
Good Library Space to Promote Information Literacy. BOBCATSSS-Conference “Turning Libraries ‘Inside-Out’. Ankara (Turkey)
Library as place in the digital age. 25th Congress of Librarianship of Brasil. Florianopolis (Brazil).
Werner, Klaus Ulrich, Hauke, Petra u. Latimer, Karen (Eds.): The Green Library. Designing and managing environmentally sustainable libraries. Berlin/Boston: de Gruyter Saur, 2013. (IFLA Publication Series 161).
2012:
Werner, Klaus Ulrich u. Hauke, Petra: The second hand library building. Sustainable thinking through recycling old buildings into new libraries. In: IFLA Journal 38(2012)No. 1, p. 60-67.
“Designing good library space to promote information literacy”. 78th IFLA World Library and Information Congress, Helsinki 11.-17.8.2012 [Posterpresentation].
June, 13th-15th: Innovation management in Libraries (Workshop), Goethe-Institute Taschkent (Usbekistan).
2011:
September, 19th: Sustainability in Library Building and Management. Pudong Library, Shanghai (China).
September, 9th: Secondhand Library Building. Tsinghua University, Beijing (China).
Shanghai (China).
September, 8th: Sustainability in Library Building and Management. Nankai University, Tianjin (China).
September, 7th: Sustainability in Library Building and Management. Capital Library, Beijing (China).
August, 18th: The Second Hand Library Building. Sustainable thinking through recycling old buildings into new libraries. 77th IFLA General Conference and Assembly, San Juan (Puerto Rico).
2010:
August, 10th-15th: Read more – search less. Posterpräsentation auf der 76th IFLA World Library Information Congress, Gothenburg [Poster].
July, 8th: Future-oriented new Library Buildings in Germany – Examples and Major Trends. Goethe-Institute New Delhi (India).
July, 3rd 2010: Future-oriented new Library Buildings in Germany – Examples and Major Trends. National Library of India, Kolkata (India).

Klaus U. Werner takes part in the 14th CNBA Day with a speech on Libraries as Green Buildings: Designing and Managing an Environmentally Sustainable Library in Germany.

Sabina Magrini

Laureata in Lettere (Università degli Studi di Roma, “La Sapienza”, 1993), si è diplomata al corso biennale di Paleografia greca presso la Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica (1994) e alla Scuola di Specializzazione per conservatori di beni archivistici e librari della civiltà monastica (Università degli Studi di Cassino, 1997); ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Paleografia greca e latina (Università degli Studi di Roma, “La Sapienza”, 2000).

Parma, 08.12.2013 - Rubrica, un parmigiano al giorno. Sabina Magrini, 44 anni. direttore biblioteca Palatina.. FOTO MARCO VASINI (copyright) Cell. 339.4333787 E-mail vasinimarco@libero.it

Sabina Magrini (foto courtesy: Marco Vasini copyright – vasinimarco@libero.it)

È nei ruoli del Ministero per i Beni e le Attività Culturali come Bibliotecario Direttore dal 1999 e quale Dirigente dal 2010.

Attualmente dirige il Segretariato regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per l’Emilia Romagna.

Ha avuto esperienze di insegnamento presso l’Università degli Studi di Chieti (2003). I suoi articoli di carattere biblioteconomico, pubblicati in riviste di carattere professionale (Biblioteche Oggi, Digitalia, Accademie e Biblioteche d’Italia), vertono perlopiù sulla organizzazione e gestione di banche dati relative al materiale manoscritto; le sue ricerche e pubblicazioni relative alla storia del libro riguardano principalmente l’evoluzione delle forme scrittorie e della produzione libraria tra XI e XIV secolo in ambito Occidentale.

Tra i suoi saggi più recenti vanno annoverati gli articoli pubblicati in riviste internazionali quali Codices Manuscripti (2005), Manuscripta (2007), e nella raccolta Form and Function in the Late Medieval Bible, edito da R. Gameson e pubblicato da Brill nella collana Manuscript World (2013).

Interviene alla Giornata CNBA 2015 introducendo il contributo Dal libro alla mappa… e ritorno: il collegamento tra Catalogo e cartografia dei beni architettonici in Emilia-Romagna come esempio di collaborazione per la valorizzazione di Ilaria Di Cocco.

La biblioteca pubblica di Muyinga, Burundi. Un’architettura sostenibile di BC-AS tra impegno sociale e opera collettiva

Library of Muyinga (Foto/Photo credit: BC architects and studies, Brussels)

Library of Muyinga (Foto/Photo credit: BC architects and studies, Brussels)

La biblioteca pubblica di Muyinga, Burundi. Un’architettura sostenibile di BC-AS tra impegno sociale e opera collettiva.

Relatore: Luca Sampò.

La prima biblioteca di Muyinga (progettata da BC-AS, acronimo di Brussels Cooperation – Architects & Studies, Bruxelles), è parte di un progetto più ampio, che prevede in futuro la realizzazione di una scuola per bambini sordi, ed è costruita con materiali locali con un approccio partecipativo. Il processo costruttivo è stato pensato per coinvolgere gli utenti finali e sviluppare economie secondarie.

In una cultura orale e informale come quella del Burundi i bambini sordi sono esclusi dai racconti, dagli scambi culturali e dall’educazione. Spesso sono isolati, o perfino espulsi da certi gruppi.

La biblioteca di Muyinga, collegata ad un collegio per bambini sordi, offre loro la possibilità di essere parte di un gruppo, di appartenere alla più ampia comunità di Muyinga grazie ad un’infrastruttura pubblica unica nel suo genere in Burundi.

* * * * * * * * * *

1338727981407178

The Public Library of  Muyinga, Burundi. A sustainable architecture by BC-AS between social commitment and collective work.

Speaker: Luca Sampò.

The first Library of Muyinga (designed by BC-AS, acronym of Brussels Cooperation – Architects & Studies, Bruxelles), a part of a broader project that includes the construction of a boarding school for deaf children, was built using local materials and a participatory approach. The construction  was planned to get the prospective patrons involved and develop the second sector of the economy.

In an oral and informal culture as the one of Burundi, deaf children are excluded from counts, narrations, cultural exchange and instruction. They are often isolated or banished by some groups.

The Library of Muyinga, linked to a deaf-impaired children boarding school, offers those children the possibility of being a part of a group and belonging to the wider Muyinga community thanks to a public infrastructure that is unique of its own kind in Burundi.